Numero verde
Chiama la segreteria didattica
Inviaci una mail per informazioni
Richiesta informazioni
Raggiungi la sede CSF
Vieni a trovarci in sede...

Corso per Pizzaiolo

Categoria: Ristobar

corso per pizzaiolo

SEDE DEL CORSO: Melito di Napoli
DURATA: 60 ore
FREQUENZA: 3 volte alla settimana per 2 ore
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 10
SCADENZA ISCRIZIONI: al raggiungimento del numero massimo di partecipanti
RATEIZZAZIONI: tutti i corsi CSF sono rateizzabili senza interessi per l’intera durata del corso
TITOLO: Al termine del corso di Pizzaiolo verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di abilità e frequenza, rilasciato dal CSF Centro Servizi e Formazione Srl, valido ai fini curriculari.

INCLUSI NEL COSTO DEL CORSO:

  • Divisa pizzaiolo CSF
  • Corso per alimentarista del valore di € 35 (ex libretto sanitario)
  • Assicurazione INAIL
  • Stage in pizzeria convenzionata CSF
  • Materiale didattico: Borsa CSF, block notes, penna, dispensa pizzaiolo redatta degli esperti CSF in cui ci sono molti segreti del mestiere.

 

FIGURA PROFESSIONALE FORMATA

PizzaioloIl pizzaiolo è colui che svolge con preparazione e professionalità l’attività di creazione e lavorazione della pizza. Il corso per Pizzaiolo è rivolto a coloro che intendono operare da professionisti nel settore della ristorazione . Il Pizzaiolo deve sviluppare le conoscenze sui cicli di lavorazione delle materie prime utilizzate per l’elaborazione della pasta da pizza e utilizzare le diverse tipologie di forni.

Deve conoscere tutte le problematiche di lavoro, nonché rispettare le norme igieniche per poter aver accesso ai laboratori. Il corso prepara ad acquisire tutte le capacità richieste a chi deve lavorare con una certa indipendenza e completezza nel settore.

Il nostro corso vuole fornire al futuro Pizzaiolo anche una certa cultura settoriale che lo aiuterà a comprendere meglio il proprio lavoro e la propria missione per diventare un vero pizzaiolo.

Lo studente dovrà conoscere oltre a tutti gli impasti, anche tutti i tipi di cereali, le farine, il lievito, l’acqua, il sale, i tipi di olio, le farciture, i tipi di forno per le cotture, la corretta alimentazione, l’igiene e il rapporto che si deve creare con la clientela.

Deve sapere inoltre come manipolare la pizza, conoscere i prodotti utilizzati per il condimento, i loro abbinamenti, e le tecniche di cottura a seconda dei vari tipi di forno. E’ importante conoscere ed essere aggiornati sulle attrezzature usate (forno a gas, elettrico, a legna), essere in grado di poter provvedere alla loro manutenzione ordinaria.

La figura professionale del pizzaiole è fra le più richieste e molto difficile da trovare per tali motivi e molto facile trovare lavoro. L’attività può essere svolta come dipendente, oppure in maniera autonoma, anche in una pizzeria d’asporto. Se svolge l’attività in maniera autonoma, il pizzaiolo provvede anche alla gestione dal punto di vista amministrativo, fiscale, dell’immagine, dei rapporti con i fornitori e con la clientela ed il nostro corso prepara anche a questi aspetti.

Se gestisce un’attività d’asporto si preoccupa anche della consegna a domicilio.

Un bravo pizzaiolo presiede all’espletamento di tutte le operazioni relative alla preparazione sia in termini quantitativi che qualitativi.

 

 

OBIETTIVI

La necessità, ormai una costante, per le aziende artigiane napoletane di gestire il cambiamento (sia esso inteso in termini generazionali e/o di riqualificazione della struttura e del servizio) attraverso un percorso indolore, porta alla consapevolezza di dover operare una diversificazione dell’offerta, uno slancio innovativo nella pianificazione coerente delle attività di marketing e di cogliere le opportunità legate al lifelong learning per slegare il momento dell’aggiornamento  professionale dall’accezione negativa di momento critico.

Alla costante richiesta di diminuzione di tempi di produzione, si affianca quella ulteriore di un’elevata qualità del prodotto finito in termini di gusto e sapore, alla stregua della capacità di ammaliare anche grazie a scelte d’immagine e riconoscibilità.

La sfida risiede nel riuscire nel premesso intento rimanendo vividi nell’immaginario convenzionale per quelle caratteristiche tradizionali, “di valore”,  proprie dell’attività artigianale non confutabile, bensì integrabile, dal progresso tecnologico e dall’incalzante standardizzazione di processi e metodologie. La formazione si prefigge l’obiettivo di predisporre semplicemente tutto il know how legato al ruolo in questione, avendo cura di definire con elasticità i possibili scenari allocativi della figura formata e supportandola ex ante, in itinere e post al raggiungimento delle capacità di analisi e di azione in linea alle evoluzioni del mercato di riferimento regionale e locale.

 

 

ANALISI DEL FABBISOGNO

Secondo stime di valutazione dell’Istat, i profili professionali più richiesti in Campania e nel sud in generale, continuano a essere quelli meno qualificati.

Emerge poi la necessità di rafforzare le politiche attive puntando non solo sulla formazione dell’offerta ma anche sul rafforzamento quantitativo e qualitativo della domanda di lavoro. L’attenzione massima alla formazione, prestata  negli anni recenti,  dando all’azione formativa priorità nell’impiego delle risorse e rilievo nella regolazione di nuove tipologie di inserimento lavorativo, va quantomeno accompagnata ad una azione di pari intensità che sostenga il sistema economico nel suo insieme nel valorizzare l’occupazione. L’obiettivo di ridurre divari che riguardino la qualità dell’offerta o i suoi comportamenti, o le sue aspettative, sembrano avere ormai un’importanza relativamente marginale laddove i divari più forti e negativi per il mercato  del lavoro della regione si presentano su caratteristiche quantitative e qualitative della domanda di lavoro, e rispetto a queste problematiche  le politiche formative hanno poca possibilità di incidere direttamente, e quelle della flessibilità non risolvono il problema.

È in base a queste considerazioni che scaturisce la scelta di intraprendere percorsi di formazione in un settore quale l’Artigianato dove il centro può offrire, in un ottica di strategia di rete, un servizio di orientamento nonché operare come intermediario tra l’azienda e i profili professionalizzati. Tutto questo con l’intento di salvaguardare gli interesse di entrambi e consolidare una buona prassi di intervento in base alle valutazioni generali emerse dalle stime.

Diversi dunque, i parametri analizzati e successivamente selezionati nella definizione della rotta da seguire per una scelta oculata della iniziativa formativa da sviluppare:

  • concreto fabbisogno artigianale (difficoltà di reperimento di manodopera qualificata);
  • ampio bacino di giovani in cerca di prima occupazione nella realtà Campana;
  • l'artigianalità, intesa come connubio tra tradizione e innovazione tecnologica dei processi di produzione, ad appannaggio di opportunità lavorative sia come dipendenti che futuri imprenditori.

 

PROGRAMMA FORMATIVO

  1. Pizza: cicli di lavorazione e trasformazione delle materie prime, elaborazione del prodotto finito
  2. Classificazione degli ingredienti utilizzati per la realizzazione delle diverse tipologie di pizza
  3. Forni e metodi di cottura, manutenzione degli attrezzi di ambito
  4. Normativa di settore con particolare riferimento alle norme igienico sanitarie di trattamento e conservazione dialimenti, il metodo HACCP
  5. Scienza dell’alimentazione: cenni sulle proprietà nutrizionali degli alimenti e classificazione
  6. contabilità e modulistica di settore (fiscale/amm.va/tecnica/haccp)
  7. merceologia
  8. elementi di biologia
  9. tecniche di marketing e comunicazione
  10. organizzazione aziendale
  11. turismo e territorio

 

IN PARTICOLARE:

  1. PARTE SPECIFICA
    • Storia della pizza Impasti diretti e indiretti
    • Farine Acqua Sale Lievito Olio Mozzarella e mozzarella di bufala
    • Impasto per pizza rotonda
    • Impasto per pizza al taglio
    • Come infornare
    • Come sfornare
    • Tecnologia /macchinari
    • I forni
  2. Dimostrazioni pratiche
    • Pizza al metro
    • Pizza in pala
    • Pizzette da snack
    • Pannetti
    • Pizze tradizionali
    • Calzone
    • Piadina
    • Uso e preparazione delle verdure
    • Uso e preparazione del pomodoro
    • Uso della mozzarella
    • Stesura disco pizza
    • Tempi di cottura
    • Preparazione del lavoro Organizzazione
    • Come infornare su forni diversi: gas, legna, elettrico.
    • Abbigliamento
    • Comportamento e gestione del personale

     

IL NOSTRO DOCENTE

Claudio Borrelli, è il docente del corso per pizzaiolo del CSF. Proprietario della Pizzeria da "Don Paolo" a San Giorgio a Cremano. Un'esperienza professionale trentennale, che da sempre mette a disposizione dei più giovani, insegnando e trasmettendo quest'arte meravigliosa che è l'orgoglio non solo della nostra città, ma dell'Italia intera.

Ha partecipato al 6° campionato internazionale del Pizzaiolo, incontrando il plauso della giuria per la qualità e l'originalità della sua pizza.

Leggi la scheda completa

STAGE IN PIZZERIA

Lo stage riveste un aspetto fondamentale nel percorso formativo del discente, in quanto lo avvicinerà al mondo dell’impresa e gli permetterà di “toccare con mano”  gli aspetti pratici di tale realtà. in questo modo si tenderà a superare il gap psicologico che nasce nel passaggio dalla teoria alla pratica e gli permetterà sicuramente di sviscerare le tematiche studiate, suscitando interesse individuale per specifiche situazioni. Gli stage saranno effettuati in strutture convenzionate in possesso dei requisiti necessari per lo svolgimento dell’attività richiesta e considerati come parte integrante del percorso formativo.

STAGE FORMATIVO PRESSO MOLINI CAPUTO

Al temine del corso, ma prima dell’esame finale,  i nostri allievi faranno visita ai Molini Caputo con sede a Napoli, dove il tecnico di laboratori dott. Mauro Caputo illustrerà loro, le varie tipologie di grano presenti al mondo e le loro caratteristiche nonché  tutte le tecniche di lavorazione e i vari test necessari per l’ottima riuscita del prodotto finale. Durante la visita i nostri allievi avranno la possibilità non solo di vedere all’opera le più innovativa macchine necessarie per saggiare l’ottima riuscita del prodotto finito, ma la visita si concluderà con un sopralluogo nei locali dove sono locati i macchinari interni al molino, ovviamente dopo prese tutte le precauzioni igienico sanitarie, dall’inizio dalla lavorazione della faina fino all’ultimo stadio di lavorazioni in modo da conoscere concretamente le farine e riuscire così a farne il migliore impiego possibile.

STAGE PROFESSIONALE A TOKYO

I migliori allievi del nostro corso per Pizzaiolo, sono selezionati per un importante stage professionale di sei mesi a Tokyo in Giappone. Un'esperienza unica che non solo completa il percorso formativo dell'allievo, ma ne accresce le competenze professionali ed umane nel confrontarsi in modo diretto con tutti quelli che sono gli aspetti e le problematiche inerenti il lavoro di un pizzaiolo, in un contesto culturale straordinario ed unico come quello giapponese,

PREMI E RICONOSCIMENTI

Terzi classificati al 1° Trofeo Tuttopizza - 24 maggio 2016 Mostra d'Oltremare

Terzi classificati primo trofeo tuttopizzaLa squadra degli allievi Pizzaioli del CSF si è classificata al terzo posto al 1° Trofeo Tuttopizza, organizzato dalla Associazione Pizzaioli Napoletani e svoltosi il 24 maggio 2016 alla Mostra d'Oltremare a Napoli.

Gli allievi dell'ultimo corso per pizzaioli del CSF Roberto Zapparella, Giovanni Antonella Parascandolo, Antonio Di Pietro, Gaetano De Rosa, Angelo Silvestro e Michele Catania, coordinati dal bravissimo docente Claudio Borrelli della Pizzeria Don Paolo a San Giorgio a Cremano, hanno presentato al concorso due pizze inedite, la "Sapore e Salute" e la "Spartanapoli", gareggiando con le squadre delle più importanti e famose pizzerie della Campania e non solo.


ALCUNE TESTIMONIANZE DEI NOSTRI ALLIEVI

Il corso di pizzaiolo del Csf è stato davvero incredibile sotto ogni punto di vista,sia professionale che sotto l'aspetto umano. Una struttura ben organizzata che ha come obbiettivo la formazione al lavoro delle persone che si affidano nelle loro mani per avviarsi al mondo del lavoro. Nel corso di pizzaiolo il maestro Claudio Borrelli pizzaiolo con esperienza trentennale è una figura professionale eccelsa ma anche una figura umana di grande spessore. Consiglio vivamente alle persone che vogliono intraprendere questa carriera di affidarsi al CSF perchè offre il più completo corso di pizzaiolo presente in campania è non solo.
Marco Petrazzuolo
 
 
Ciao, mi chiamo Gaetano Torella, ho la passione della pizza e grazie al CSF sono diventato pizzaiolo. Ho fatto un corso come pizzaiolo nella loro struttura e mi sono trovato benissimo, ho trovate persone fantastiche, entro 3 mesi mi hanno fatto diventare pizzaiolo. Ringrazio il titolare della struttura Tommaso Marrone, il docente Claudio Borelli, che mi ha insegnato tutti i cicli della lavorazione della pizza e a scegliere le materie prime fino per un ottima pizza, oltre all' infornata plurima e a tutte le tipologie di formato pizza dalla 33 cm, nonchè ai fritti. Ringrazio con il cuore mi hanno insegnato un gran mestiere. Un grazie di tutto a Tommaso Marrone e a un grande pizzaiolo come Claudio Borrelli detto "Don Ciro..."
Gaetano Torella
 
 
 
Salve, sono Gennaro Pompilio ho frequentato il corso di Pizzaiolo nel gennaio 2014 presso il CSF Formazione situata in Melito di napoli . devo dire che ho notato molta professionalità ... sia nei docenti che il Dott. Tommaso Marrone titolare della scuola, sono persone altamente qualificate e professionali. Cosa dire questo corso serve a molto e insegna dalla "A" alla "Z" cosa vuol dire fare questa professione cioè il pizzaiolo...... che per me è una gran passione e mi auguro che questa mia passione mi faccia diventare un pizzaiolo di ottimi livelli.....e la scuola csf ti da le basi giuste per diventarlo ..un ringraziamento e un saluto a tutti i docenti del csf :-)..
Gennaro
 
 
 
Salve mi chiamo Maurizio Castelli, ho 21 anni e sono di Napoli. Ho provato il CSF perchè sono tornato dall'estero e avevo bisogno di trovare un lavoro che mi aprisse le porte in tutto il mondo,così ho deciso di frequentare il corso di formazione "PIZZAIOLO" qui a melito, con l'istruttore Vincenzo Oliva. Devo ammettere che da subito ci ha trasmesso tutta la sua esperienza e la passione che impiega ogni giorno con la sua attività, abbiamo iniziato dalle basi principali per poi arrivare a tutti i metodi di cottura, tutti i condimenti e tutti i trucchi del mestiere, prove di impasto, tecniche di staglio e preparazione degli ingredienti. Tutto questo è reso possibile grazie ai suoi laboratori fornitissimi e le 2 settimane di stage in una vera e propria pizzeria a contatto con la gente. Mi è servito tanto, il corso mi ha aperto tante porte e grazie a loro oggi ho un lavoro e sono un buon pizzaiolo, consiglio a chiunque abbia voglia di imparare questo tipo di mestiere a recarsi al CSF, hanno personale altamente qualificato che vi saprà aiutare per qualsiasi cosa... questo è anche merito di un'ottimo gestore Tommaso Marrone che è sempre a disposizione di tutti. In conclusione per me è stata un'ottima scelta e la consiglio a tutti,posso ritenermi realmente soddisfatto!
 
Maurizio Castelli
 
 
Sono Carmine Cesareo e sto frequentando il corso di Pizzaiolo presso la scuola csf formazione. Qui ho trovato personale altamente qualificato. Grazie al materiale messo a dispozione dalla scuola, come il laboratorio dove ci ha permesso di imparare tecniche d'impasto, sono riuscito a mettere in atto quello che ci hanno spiegato in aula. Posso ritenermi soddisfatto per aver impastato,steso la pizza,condita e infine infornata, in una vera pizzeria.
 
Carmine
 
 
 
 

Condividi questo articolo

Altri Corsi che potrebbero interessarti

scopri la csf card

 

1o Trofeo Tuttopizza

 

garanzia giovani

Dicono di noi...

Seguici su

RSS Feed

Csf Mediazione
Organismo di mediazione
Csf Agenzia per il Lavoro
Agenzia per il Lavoro
CSF e-learning
Entra in CSF e-Learning
Recupero anni scolastici
Recupero Anni Scolastici

accredito ministero

ACCREDITATO

Regione Campania
Ente di Formazione n. 1761

Fonditalia