Numero verde
Chiama la segreteria didattica
Inviaci una mail per informazioni
Richiesta informazioni
Raggiungi la sede CSF
Vieni a trovarci in sede...

Corso per Pasticciere

Categoria: Ristobar

Corso per pasticciere

SEDE DEL CORSO: Melito di Napoli
DURATA: 48 ore
FREQUENZA: 1 volte alla settimana per 4 ore
NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 10
SCADENZA ISCRIZIONI: al raggiungimento del numero massimo di partecipanti
RATEIZZAZIONI: tutti i corsi CSF sono rateizzabili senza interessi per l’intera durata del corso
TITOLO: Al termine del corso per Pasticciere verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di abilità e frequenza, rilasciato dal CSF Centro Servizi e Formazione Srl, valido ai fini curriculari.

 

FIGURA PROFESSIONALE FORMATA

Corso per pasticciereUn buon pasticcere deve conoscere i principi basilari dell’alimentazione, della nutrizione e della fisiologia umana, ma anche la biologia e le metodologie per mantenere una corretta sicurezza alimentare. Deve conoscere altresì una serie di basi di chimica per trattare e combinare, in modo adeguato alcuni ingredienti.

La creatività sta alla base di questo lavoro, sia per la creazione di dolci con sapori nuovi o con modifiche che li migliorino, sia come già detto, per la decorazione dei dolci stessi, che non deve mai essere banale. Per questo è necessario conoscere le basi di estetica alimentare per creare dolci visivamente accattivanti che permetteranno di ottimizzare la creatività, la fantasia e la manualità. Un professionista che saprà dare il giusto tocco creativo ai suoi preparati, si distinguerà senza dubbio dalla concorrenza.

Un pasticcere deve inoltre conoscere le norme igienico-sanitarie da rispettare, deve sapere come conservare ed utilizzare gli ingredienti. Deve inoltre conoscere le norme sulla sicurezza nel luogo di lavoro e saper utilizzare i vari macchinari, nonché il metodo per pulirli e tenerli sempre efficienti.

 

OBIETTIVI

Per diventare un pasticcere è necessario avere tanta passione, tanta umiltà, voglia di imparare e crescere costantemente. Un corso di specializzazione si rivelerà un ottimo strumento per intraprendere una carriera rapida e veloce, e per acquisire tutte le nozioni necessarie per operare senza difficoltà in imprese lavorative di diverse tipologie e livello, operanti nel settore della pasticceria. Dopo la conclusione di un corso professionale di specializzazione, la scelta migliore è quella di diventare apprendista di un pasticcere già affermato; questo periodo servirà sia per consolidare le nozioni apprese nel corso degli studi sia per perfezionare alcune tecniche particolari.  Al fianco di un bravo pasticcere, per un periodo che di solito non è mai inferiore ai tre anni, si imparano ricette, tecniche di lavorazione, e i segreti del mestiere.

 

ANALISI DEL FABBISOGNO

Se avete una grande passione per la cucina e intendete fare di questa passione un mestiere, magari specializzandovi in un settore specifico, imparare l’arte della pasticceria potrebbe rappresentare per voi una grande opportunità. L’industria dolciaria offre infatti opportunità di lavoro, oltre che nei laboratori artigianali e nelle grandi gelaterie, anche nelle importanti catene alberghiere, nei ristoranti di primo livello, nei villaggi turistici e sulle navi da crociera. Non solo esistono anche pasticcerie che lavorano in collaborazione con supermercati e bar.

In un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando in Italia in questo momento, il settore dolciario ha un ruolo decisamente importante nell’industria alimentare italiana. Gli italiani continuano a spendere per dolci e torte, soprattutto per prodotti di alta qualità. Inoltre, in molte zone d’Italia, acquistare le paste di domenica, oppure recarsi al bar a fare colazione con le paste fresche è ormai un rito, un’abitudine radicata, tanto da resistere alla crisi.

Il mestiere di pasticciere è interessante, stimolante, creativo e complesso. I dolci, non solo devono essere buoni, ma devono essere invitanti, devono essere presentati in modo curato, quasi a rappresentare un’opera d’arte. Devono colpire l’occhio, oltre che il palato…l’esperienza sensoriale inizia da lì…

 

 

PROGRAMMA FORMATIVO

  1. Prima Lezione
    • Presentazione.
    • Cenni storici sulla pasticceria ed evoluzione di essa.
    • Il mestiere del pasticcere sbocchi ed orari.
    • Il laboratorio dal punto di vista sanitario.
    • La necessità e l’utilizzo di attrezzature adeguate.
    • Cenni sulle materie prime di base di un pasticciere.


  2. Seconda Lezione
    • Il pan di spagna classico.
    • Il pan di spagna al cioccolato.
    • Differenza fra panna e crema vegetale.
    • La crema pasticcera.
    • La crema chantilly.
    • Le varie Preparazioni con il pan di spagna.
    • Cake pops.

  3. Terza Lezione
    • La professione del cake design.
    • Presentazione paste da decoro(marzapane, pdz, gum paste, massa ticino)
    • Stuccatura di una torta all’italiana.
    • Copertura di una torta all’italiana con pasta di zucchero.
    • Le differenze fra le paste di zucchero.
    • Decorazione e finitura di una torta in pasta di zucchero.


  4. Quarta Lezione
    • La pasta frolla classica.
    • La pasta frolla montata.
    • Vari tipi di pasta frolla.
    • Tecniche diverse per la pasta frolla.
    • Biscotti su stecco.
    • Composizione di una crostata di frutta.


  5. Quinta Lezione
    • La pasta bignè.
    • L’utilizzo della pasta bignè.
    • I profitterol.
    • La piccola pasticceria salata.
    • Cenni sul finger food.


  6. Sesta Lezione
    • La pasta bignè.
    • L’utilizzo della pasta bignè.
    • I profitterol.
    • La piccola pasticceria salata.
    • Cenni sul finger food.


  7. Settima Lezione
    • La meringa classica.
    • La meringa francese.
    • La meringa svizzera.
    • La meringa italiana.
    • La dacquoise.
    • Patè a bombe.
    • Utilizzo di meringa e patè a bombe.
    • I semifreddi in pasticceria.


  8. Ottava Lezione
    • L’utilizzo dei coloranti in pasticceria.
    • Coloranti liposolubili, idrosolubili, in pasta e in polvere.
    • Utilizzo di stampi ad espulsione per decorazioni.
    • Piccoli decori in pdz.
    • Copertura e decorazione di una dummy cake.


  9. Nona Lezione
    • Il cioccolato dalla a alla z.
    • Il tempoeraggio.
    • Utilizzo di stampi in policarbonato e altri.
    • Ganache.


  10. Decima Lezione
    • Il modelling.
    • La pasta modelling.
    • Modelling base.
    • Modelling avanzato.


  11. Undicesima Lezione
    • Decorare con i fiori senza ferretto.
    • La rosa .
    • La peonia.
    • La calla.


  12. Dodicesima Lezione
    • Come si struttura una wedding cake.
    • Il conetto per decorazioni.
    • Decorazioni in ghiaccia.
    • Pizzi e merletti in zucchero.


COMPRESO NEL PREZZO:

  • Divisa pasticciere CSF
  • Corso per alimentarista del valore di € 35 (ex libretto sanitario)
  • Materiale didattico: Borsa CSF, block notes, penna, dispensa CSF.

 

LA NOSTRA DOCENTE

Renata Brocca, Cake Designer e Sugar Flowers Artist, è la docente del corso di pasticceria del CSF. Nata a Napoli, ha vissuto per sei anni a Londra, collaborando dapprima al "Masaniello", il ristorante del figlio, per poi decidere di aprire una sua pasticceria la "Dolce Mamma Cake". A Londra consegue la "silver medal" per i fiori e la "bronze medal" per le wedding al Cake International London ExCel 2014. 

Leggi la scheda completa

 

ATTESTATO DI ABILITÀ E FREQUENZA

Al termine del corso per Pasticciere verrà rilasciato ai partecipanti un attestato di abilità e frequenza, rilasciato dal CSF Centro Servizi e Formazione Srl, valido ai fini curriculari.

Condividi questo articolo

Altri Corsi che potrebbero interessarti

scopri la csf card

 

1o Trofeo Tuttopizza

 

garanzia giovani

Dicono di noi...

Seguici su

RSS Feed

Csf Mediazione
Organismo di mediazione
Csf Agenzia per il Lavoro
Agenzia per il Lavoro
CSF e-learning
Entra in CSF e-Learning
Recupero anni scolastici
Recupero Anni Scolastici

accredito ministero

ACCREDITATO

Regione Campania
Ente di Formazione n. 1761

Fonditalia